giovedì 19 ottobre 2017

Alimentazione per vivere sani - Rudolf Steiner






Source photo: http://media.liberaconoscenza.net/ebook/alimentazione/alimentazione-per-vivere-sani-web-images/Alimentazione_cop_fmt.jpeg


Testo sull alimentazione estratto dalle conferenze di Rudolf Steiner a Dornach (Svizzera), 22 settembre 1923, 31 luglio e 2 agosto 1924 e 8 gennaio 1923.
Alimentazione per vivere sani   - Quattro conferenze tenute agli Operai -


Ci sono persone le cui forze, ricevute con l’ereditarietà,non bastano a produrre tante energie per fare tutto il lavoro che serve a demolire i grassi vegetali,così da generare forze proprie e produrre il proprio grasso.Chi mangia solo grassi vegetali, signori miei, è un uomo che deve rinunciare a diventare grasso, perché i grassi vegetali vengono demoliti, e col demolirli si generano forze diverse.
Oppure deve avere una digestione formidabile, per cui gli riesce facile distruggere i grassi vegetali. Allora trova le forze per metter su del grasso proprio. Ma la maggior parte degli uomini è fatta in modo che essi non riescono ad accumulare sufficiente grasso proprio consumando solo grassi vegetali.
D’altra parte, se gli uomini mangiano grasso animale o carne, questi non vengono completamente demoliti.
Il grasso vegetale non va oltre l’intestino, viene distrutto nell’intestino. Ma i grassi contenuti nella carne proseguono la loro trasformazione più in là dentro l’uomo. E può darsi che lui diventi più debole che non nutrendosi di soli grassi vegetali.
Perciò dobbiamo distinguere quei corpi che non amano il grasso, corpi che non mangiano volentieri il lardo,che in particolare non gradiscono alimenti grassi – si tratta di corpi che demoliscono i grassi con relativa facilità, e con ciò vogliono formare grasso in se stessi. Questi corpi dicono a se stessi: «Quel che c’è in me di grasso, voglio produrlo da me, voglio avere il mio proprio grasso».
Ma uno che si riempie la tavola di cibi grassi, non dice: Voglio fabbricarmi da me il mio grasso, ma dice:«Tocca al mondo darmi il grasso di cui ho bisogno». Il grasso animale trapassa nel corpo, e questo costituisce una facilitazione al mangiare.
Quando il bambino lecca lo zucchero, non lo fa mica per mangiare. Sì, qualcosa di nutritivo c’è pure, ma il bambino lo fa meno per alimentarsi quanto per il gusto dolce. È la dolcezza che diviene cosciente nel leccare lo zucchero.
Ma quando l’uomo assume grasso bovino, suino,eccetera –, ciò passa nel suo corpo. Ciò soddisfa la sua voluttà né più né meno che il leccare lo zucchero soddisfa la voluttà del bambino, solo non allo stesso modo,ma l’uomo sente che vi è insita della voluttà.
Per la sua esistenza corporea l’uomo ha ovviamente bisogno anche di questa voluttà, per questo ama la carne.Si mangia perciò la carne particolarmente quando il corpo ne ha una gran voglia. Ma a questo riguardo non c’è da essere fanatici. Vi sono individui che non campano se non mangiano carne. Occorre perciò indagare sempre bene se si può veramente vivere senza carne.
Se uno riesce a fare a meno della carne, nel passare dall’alimentazione a base di carne a quella vegetariana si sente più forte di prima. Qui sta il punto: c’è chi non sopporta proprio di vivere senza carne. Ma se uno vi riesce, nel diventare vegetariano si sente più forte, perché non ha più bisogno di depositare in sé grassi estranei,e forma solo grasso proprio. È così che si sente forte.Per quanto mi riguarda devo dirvi che gli sforzi che ho dovuto affrontare da molto tempo, negli ultimi anni, non avrei potuto affrontarli in altro modo. Non avrei potuto viaggiare per notti intere, tenere il giorno seguente una conferenza, e via di questo passo. Se uno si fa fare questo lavoro dagli animali, mangiando carne,gli manca quel che si deve fare lui stesso se è vegetariano.Di questo si tratta.

Rudolf Steiner


Quattro conferenze tenute a Dornach (Svizzera), 22 settembre 1923, 31 luglio e 2 agosto 1924 e 8 gennaio 1923.
Alimentazione per vivere sani   - Quattro conferenze tenute agli Operai -

Testo originale tedesco:
Rudolf Steiner Gesunde Ernährung
(Archiati Verlag e. K., Bad Liebenzell 2006)

Traduzione di Giusi Graziuso e Pietro Archiati

Fonte: Licenza di LiberaConoscenza.it
http://www.liberaconoscenza.it/download/download-alimentazione-vivere-sani.html

http://www.liberaconoscenza.it/chisiamo/liberaconoscenza-licenza.html
Tutto il materiale presente in questo sito è soggetto alla sottostante licenza.


Ove non specificato diversamente, le opere e i contenuti sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

Nessun commento:

Posta un commento